Nuove dipendenze

/Nuove dipendenze
Nuove dipendenze 2018-06-28T16:15:58+00:00

Il concetto di Dipendenza si riferisce a un fenomeno molto complesso che investe l’individuo nella sua totalità: nel pensiero, nelle emozioni e nel comportamento. Generalmente questo termine viene usato per indicare la dipendenza nei confronti di sostanze la cui assunzione diventa fondamentale per evitare il rischio dell’astinenza. Con il termine nuove dipendenze si descrive invece uno stato in cui l’individuo instaura un rapporto di sottomissione rispetto a un determinato oggetto o comportamento lecito e non riesce a liberarsene in quanto l’oggetto in questione diventa indispensabile. A differenza delle più note patologie da dipendenza come alcolismo e tossicodipendenza, nelle nuove dipendenze non è implicata una sostanza chimica ma un oggetto, una relazione, un determinato comportamento. Tra le dipendenze trattate nello studio ritroviamo:

Dipendenza da internet

La persona che instaura una dipendenza da internet esprime un disagio interno attraverso l’utilizzo estremo della connessione web. La persona rimane in rete per un tempo eccessivo (ore ed ore) tale da perdere la cognizione del tempo e non riesce a controllare questo suo bisogno. La persona con dipendenza da internet è come se fuggisse alle difficoltà che avverte con se stessa e nelle relazioni con gli altri, le sue frustrazioni e le sue ansie, facendosi inglobare da una relazione patologica con internet.

Dipendenza da celluare

La persona che instaura una dipendenza da cellulare attribuisce un’importanza spropositata al telefonino diventandone completamente sottomesso: non abbandona mai il proprio cellulare ed entra in stati emotivi spiacevoli e di crisi se si scarica o lo dimentica, usa il telefono per tenere sotto controllo i propri stati emotivi e le relazioni con gli altri, lo usa ogni giorno come strumento privilegiato per le relazioni sociali, spesso soffre di fobia sociale e della paura della solitudine.

Dipendenza da gioco

La persona che soffre di dipendenza da gioco sottomette la propria esistenza a questa attività, mettendo a duro rischio la propria vita privata e lavorativa. Giocare diventa una compulsione della quale il soggetto ha bisogno per sopravvivere e non riesce a farvi a meno, avvertendo profonda irrequietezza e disagio se va in astinenza. La perdita nel gioco non ferma il dipendente che anzi, è maggiormente motivato a giocare per riprendere i soldi persi e spesso è portato a mentire ai propri familiari e a nascondere la sua attività per poter continuare a farlo.

Shopping compulsivo

Lo shopping compulsivo è un disturbo che porta all’inevitabile necessità di comprare alla quale la persona non riesce a dire di no. Il comportamento, come una compulsione, reca profondo disagio alla persona perché, se inizilamente è fonte di gioia ed euforia, successivamente getta la persona a fare i conti con una serie di gravi conseguenze non soltanto economiche ma anche familiari e di tipo emotivo. Il momento dello shopping si dipinge spesso come momento liberatorio ed euforico ma successivamente emozioni spiacevoli, quali il dolore e il senso di colpa, travolgono la persona.

Dipendenza da lavoro

La persona che soffre di dipendenza da lavoro è una persona che subordina la sua vita completamente al lavoro divenendone fagocitato: ha perso il controllo sulla propria attività lavorativa, non riesce ad accettare i suoi limiti psicofisici, sente l’esigenza di fare sempre di più e non riesce a mettere dei confini tra sé, la propria vita privata e l’attività lavorativa.

Dipendenza dal sesso

Il dipendente da sesso instaura con l’attività sessuale un rapporto particolare, ossessivo, incapace di provare un reale piacere. Non riesce ad approcciarsi al sesso in modo naturale, trovando difficoltà a instaurare un rapporto intimo con un’altra persona. Non riesce a controllare il proprio comportamento sessuale, ne diventa dipendente, ed è spesso connotato da un circolo vizioso di pensieri, emozioni e azioni sempre uguali. La persona con dipendenza dal sesso cerca sollievo alle emozioni di senso di colpa, vergogna, svalutazione di sé attraverso il sesso.

Dipendenza affettiva

La dipendenza affettiva è una forma di dipendenza nella quale il soggetto subordina la propria vita ad una relazione, spesso problematica. L’amore del dipendente è ossessivo e privo di reale intimità: spaventato da qualsiasi cambiamento e dalla paura di perdere la persona amata sviluppa una sorta di devozione nei confronti del legame e sopprime ogni desiderio ed ogni bisogno. Le relazioni generalmente sono problematiche in quanto la persona con questa forma di dipendenza tende a ricercare partner emotivamente non disponibili o comunque problematici. Nella dipendenza affettiva ogni progetto di relazione è connotato dalla paura insopportabile di perdere l’amato e ogni comportamento è volto ad evitare questa catastrofe.